Estratti del libro

Il primo capitolo di ogni libro

luce

Wake Up - Il tempo sta scadendo

Luce, Luce, Luce è un libro che getta la luce di Dio su ventitré aree chiave.

Contenuto

Capitolo 1 Vinciamo o no? 1
Capitolo 2 A Merry Heart 10
Capitolo 3 Judgment 16
Capitolo 4 Cristiani allo stato dell'arte 26
Capitolo 5 Un buon soldato 32
Capitolo 6 Quattro tipi di leader 40
Capitolo 7 L'Unzione 46
Capitolo 8 Sei passi per l'unzione (l'autorità di Dio) 52
Capitolo 9 Ostacoli alla fede 70
Capitolo 10 Che cosa valete? 78
Capitolo 11 che arriva alla presenza di Dio 81
Capitolo 12 La differenza tra
Vero e Verissimo 87
Capitolo 13 Perché ci sono così tante denominazioni? 90
Capitolo 14 Sound Doctrine 96
Capitolo 15 La differenza tra l'essere Riempito con e In lo Spirito 99
Capitolo 16 Come essere esaltato da Dio 103
Capitolo 17 Come cresci spiritualmente 108
Capitolo 18 Equilibrare le conoscenze con la saggezza 112
Capitolo 19 Il cinque volte ministro 116
Capitolo 20 stai operando nella carne o nello spirito? 132
Capitolo 21 Tre testimoni infallibili 137
Capitolo 22 Unity: We Are One 154
Capitolo 23 Come sviluppare il tuo amore di Agape in abbondanza 159

Introduzione

Come figli di Dio, abbiamo accesso a tutta la grazia di cui abbiamo bisogno per superare l'oscurità del mondo. Matthew 5: 14 dice che siamo la luce del mondo. Mentre dimoriamo in Cristo Gesù, la sua luce splende attraverso di noi.

L'oscurità e la confusione spirituale nel nostro mondo sono in continuo aumento. Molte persone vedono questo accadere e diventano spaventati e scoraggiati. Eppure i romani 5: 20b dice, “. . . dove il peccato abbondava, la grazia abbondava molto di più ".

Nei capitoli di questo libro, mi occupo di aree in cui molti credenti camminano nell'oscurità. Ogni capitolo potrebbe essere un libro al suo interno, ma non sto cercando di presentare uno studio completo su ogni argomento. Lo scopo di questo libro è condividere alcune verità chiave in aree che molti non capiscono e incoraggiare i figli di Dio a lasciare che le loro luci brillino in un modo più grande.

Capitolo 1

Vinciamo o no?

Una semplice domanda

Il titolo di questo capitolo sembra una semplice domanda. Se stai camminando con il Signore, dovresti credere che il regno di Dio e quelli che ci sono in essa, alla fine, vincano. Tuttavia, molte persone della chiesa non sembrano crederci, anche se dovrebbero. Vedono il mondo diventare sempre più empio e, quindi, non credono veramente che noi, come figli di Dio, possiamo vincere.

Mi è diventato evidente durante i miei molti anni di ministero che le persone rientrano in una delle seguenti categorie se non credono che coloro che sono nel regno di Dio vincano:

(1) Sono persi e non sono venuti al Signore come loro Salvatore.

(2) Sono salvati ma non conoscono la Parola di Dio.

(3) Sono salvati e conoscono la Parola di Dio ma non ci credono.

Se credi che il fallimento sia imminente, devi esaminare te stesso per vedere in quale di queste categorie ti trovi. Se ti perdi, devi essere salvato. Se sei un credente ma non sai cosa dice la Parola, chiedi a Dio di rivelarti la sua Parola per mezzo dello Spirito Santo. Inoltre, chiedi a Dio di condurti in una chiesa dove la sua Parola viene insegnata nello Spirito e nella verità. Se sei salvato e conosci la Parola di Dio, devi pentirti della tua incredulità e scegliere credere a ciò che Dio dice.

Se credi che le persone nel regno di Dio vincano, allora voglio farti un'altra domanda. La tua risposta positiva scaturisce dal tuo speranza che vinciamo o da prova della vittoria che lo Spirito sta producendo il tuo vita? Chiediti se la tua confessione quotidiana e il modo di vivere sono dei buoni testimoni a tuo nome. È facile dire che credi che i cristiani abbiano la vittoria in Gesù Cristo, ma è un'altra cosa fornire prove nella tua vita per dimostrarlo. Dovresti essere in grado di provare ciò in cui credi dal modo in cui vivi. James 2: 17 dice che la fede senza le opere è morta. Quando dici di credere in qualcosa ma non hai prove di obbedienza per dimostrarlo, stai ingannando te stesso. (James 1: 22)

La maggior parte dei credenti non ammetterà di non avere fiducia in ciò che Dio dice. Tuttavia, quando guardano nella Parola e vedono ciò che è descritto come l'evidenza che dovrebbe manifestarsi nelle loro vite, si rendono conto di non credere veramente in Dio e nella sua Parola. La vera fede è basata sulla convinzione del cuore, non solo sulla comprensione mentale.

Il problema reale

Le persone hanno sempre una diagnosi errata dei loro problemi e stanno cercando ovunque, ma il posto giusto per le risposte. Fanno scuse sul motivo per cui non hanno una vittoria spirituale, comunione con Dio e vittoria sulla loro carne e il diavolo. Suppongono che la ragione per cui non possono camminare con Dio al potere è perché non hanno abbastanza fede o hanno bisogno di più dello Spirito Santo. Ma la loro quantità di fede non può essere il problema perché i romani 12: 3 dice che a tutti gli uomini è stata data la misura della fede. Allo stesso modo, il loro problema non può essere una mancanza dello Spirito Santo o perché non lo hanno ricevuto in pezzi o in pezzi. Quando hanno ricevuto lo Spirito Santo, lo hanno ricevuto in pienezza. Non possono appropriarsi di tutto ciò che ha per loro, ma non hanno bisogno di riceverne di più nel senso di acquisire una maggiore quantità di Spirito.

Il vero problema è una questione di attitudine al cuore. Quando credi veramente di vincere, liberi la tua fede in Dio e nella sua
l'unzione inizia a scorrere nella tua vita. Inoltre, rilasci lo zelo dall'interno per renderti più spiritualmente vigile.

Come esempio naturale di questo principio, è comunemente noto che c'è una grande differenza tra un pugile che entra nell'arena per combattere, credendo che vincerà, contro chi crede di aver già perso. Un combattente meno abile che crede di poter vincere sconfigge spesso un combattente migliore. Vince basato in gran parte sul suo atteggiamento. È vero che deve avere delle capacità, ma la sua attitudine fa una grande differenza.

Ciò che credi veramente

Se credi veramente che Dio sia fedele e che tu sia un vincitore perché sei nel suo regno, non avrai bisogno di un "piano di riserva" nella carne per assicurarti di non finire per soffrire. Prenditi un momento in questo momento per porsi le domande elencate di seguito. Le risposte riveleranno ciò in cui credi veramente a Dio e alla sua affidabilità.

  • Ti senti sopraffatto dalla tua carne e dalle circostanze nella vita di tutti i giorni?
  • Hai paura che il diavolo possa ostacolarti o annientarti?
  • Confessi di voler vincere la tua carne e obbedire al Signore, ma invece ti trovi sconfitto?
  • Le cose del mondo influenzano la tua vita più di ciò che Dio dice?
  • Hai delle scuse per i tuoi continui fallimenti?
  • Qualcosa di diverso da Gesù è la prima priorità nella tua vita?
  • Stai cercando degli interessi egoistici, nel caso in cui Dio non faccia ciò che speri che farà?

Se le risposte a queste domande ti hanno mostrato che non hai veramente fiducia in Dio o non credi di avere la vittoria perché sei parte del suo regno, ora è il momento di pentirsi. Vai a tuo Padre con un cuore aperto e umile. Chiedigli di perdonare la tua incredulità e impegna il tuo cuore a fidarsi di lui d'ora in poi.

In Cristo, abbiamo vinto!

Se tu ed io siamo entrambi nel corpo di Cristo, non posso vincere mentre perdi. Parte del corpo di Cristo non può vincere mentre un'altra parte perde. La spalla, il braccio e la gamba sinistra di Gesù possono vincere e la mano destra e il gomito sinistro perdono? Ovviamente no! Se tu fai parte di Cristo, tu non può perdere. La domanda è se tu sia o no in Cristo.

Gesù vinse la vittoria su satana e il mondo quando morì e risuscitò? Sì! Quindi se sei in lui e parte del suo corpo, vinci anche tu. Potresti non pensare di essere una parte importante del corpo di Cristo, ma se fai parte del suo corpo, vinci! D'altra parte, se non fai parte del corpo di Cristo, perdi. Gesù e quelli in lui vincono. Quelli al di fuori di Gesù perdono E 'così semplice.

Devi chiederti se stai trascorrendo il tuo tempo in Cristo o nella carne. La vittoria si trova in Cristo, ma satana ha accesso continuo a sconfiggerti se passi il tuo tempo nella carne. Ti chiederei di guardare le prove nelle tue parole, pensieri, motivazioni e azioni. Allora saprai cosa credi veramente nel tuo cuore.

Quando vinceremo?

Vinciamo solo quando suona la tromba? No, ma molti cristiani credono che non vinceremo finché il Signore non ritorni. Credono che se possono resistere fino a quando la tromba suona e ottenere corpi glorificati, allora vinceranno. Ma la verità è che vinceremo quando entreremo in Gesù perché ha già vinto.

Sulla croce, Gesù disse: "È finita". (Giovanni 19: 30) Non disse: "Per essere continuato". Completò l'opera di redenzione e vinse la vittoria quando morì e risuscitò. La battaglia fu vinta quando andò all'inferno e sconfisse satan e i suoi principati. Ha fatto uno spettacolo di loro apertamente, trionfando su di loro. (Colossesi 2: 15) Ha portato via le chiavi dell'inferno e della morte. (Rivelazione 1: 18) Ha vinto la vittoria e ce l'ha regalata. 1 Corinthians 15: 57 dice, "Ma grazie a Dio, che ci dà la vittoria attraverso nostro Signore Gesù Cristo". Gesù è il Re dei Re e Signore dei Lord, e noi siamo coeredi con lui. (Rivelazione 17: 14, Romani 8: 17)

Se siamo in Gesù, siamo vincitori adesso. Ma come possiamo essere coerenti vincitori? È molto semplice. Vinceremo rimanendo in Gesù. John 15 riferisce la parabola della vite (Gesù) e quanto è importante rimanere nella vite. Romani 11: 11-24 ci dice che i rami naturali erano il popolo della nazione ebraica. Per provocare gli ebrei alla gelosia ea causa della loro ribellione, Gesù fu donato alle genti. Siamo stati quindi innestati nella vite. Dio ci avverte che se non ha risparmiato i rami naturali a causa della loro incredulità, non ha intenzione di risparmiare i rami selvatici che sono stati innestati se non rispettano la fede. John 15: 6 dice che se non rimaniamo in Cristo e portiamo frutto, anche noi (i rami che sono stati innestati) saranno messi da parte. Queste scritture mostrano quanto sia importante che dimoriamo in Cristo e portiamo frutto.

Prova che credi

Potrebbe aiutarti a stilare un elenco delle prove che si manifestano nella tua vita e ciò prova che credi di aver vinto. Molti credenti non sembrano mai pensare di esaminare il frutto nelle loro vite, ma 2 Corinthians 13: 5 dice di esaminare te stesso per vedere se sei nella fede. Il frutto che manifesti è la prova di ciò in cui credi.

Dovresti chiederti se possiedi e manifesti veramente ciò che stai confessando. Molti credenti confessano di avere frutti che non possiedono nel speranza che lo riceveranno un giorno. Essi equiparano la loro fiduciosa confessione alla fede, ma non c'è molta sostanza in quel tipo di confessione. Per loro, la loro mancanza di frutta sembra irrilevante, ma è la prova che non hanno veramente fede!

Non è quello che confessi, ma il frutto che possiedi, che dimostra che hai fede. Se il frutto non viene mai prodotto, la fede è carente in una certa misura. Non ci vuole lo Spirito Santo per sempre per produrre frutti in te. Per quanto tempo hai confessato i frutti che non possiedi? Forse non hai ancora frutti maturi in un'area in cui credi, ma il modo in cui agisci è la prova che hai rilasciato la tua fede in Dio.

Ad esempio, credi che Dio possa parlare direttamente al tuo spirito? Quando chiedo ai credenti quella domanda, la maggior parte di loro dice cose del tipo: "Non lo so. Credo di si. Sì, credo che lo faccia. "Ma quando glielo chiedo se parla con loro, rispondono: "Bene, no!". Credono nella loro menti, ma non ci sono prove di credere nella loro cuori. Se hai creduto che Dio possa parlarti, ci sarebbero prove nella tua vita per dimostrare la tua fede. Lo staresti cercando per indicazioni in ogni area della tua vita. Lui dirigerebbe i tuoi percorsi e tu svilupperesti continuamente una comunicazione più profonda con lui.

Come un altro esempio, se un profeta nella tua chiesa ti dicesse che un terremoto avrebbe distrutto l'edificio in trenta secondi, alcuni di voi potrebbero dire che credevi di aver sentito dal Signore. Tuttavia, se sei rimasto seduto, ciò proverebbe che non gli hai creduto. Se tu avessi creduto, avresti corso alla porta. Tutti saprebbero chi ha veramente creduto da chi ha lasciato l'edificio.

Credere ti spinge all'azione perché ciò che credi nel tuo cuore ti governa. Credi solo al livello che stai facendo. Ad un certo punto della mia vita, pensavo di credere in molte verità bibliche, ma non ne stavo facendo molte. Stavo aspettando che Dio facesse qualcosa. Molti cristiani stanno aspettando che Dio si muova in loro favore, ma Dio sta aspettando che obbediscano a lui con fede!

Ci dovrebbe essere una prova (frutto) per dimostrare che credi in ciò che Dio dice. Dovresti produrre frutta o preparare la preparazione per produrre frutta. Il processo è messo in moto non appena ci credi. A questo punto potresti non possedere frutti maturi, ma dovresti avere "la sostanza" in atto. Qual è la sostanza? La sostanza è lo Spirito Santo che opera in te. Non appena credi veramente che Dio farà qualcosa nella tua vita, il lavoro avrà inizio.

È molto importante essere onesti con te stesso e rendersi conto che non credi in misura maggiore di quello che stai facendo. Non sto parlando il tuo sforzi per fare qualcosa ma piuttosto Dio che si muove sovranamente per dare frutti in essere. Non appena credi dal cuore, Dio inizia a muoversi. Ecco perché hai la sostanza delle cose sperate nel momento in cui credi dal tuo cuore.

Non è necessario passare attraverso elaborati rituali mentre si cerca di persuadere Dio a fare qualcosa che ha già detto che vuole fare. Quando gridi dal tuo cuore e di ': "Signore, scelgo di credere a ciò che hai detto", allora Dio inizierà a muoversi. Lui sa quando inizi a credere dal tuo cuore.

Un esempio personale

Non dimenticherò mai il tempo in cui Dio mi ha mostrato che i rituali religiosi non lo impressionano. Quando ero un giovane credente volevo sentire rivelazioni più profonde da parte di Dio, così ho deciso di digiunare per tre giorni. L'ultimo giorno volevo agire in modo particolarmente umile, così mi sono inginocchiato per pregare. Tutto ciò a cui potevo pensare era il dolore alle ginocchia e alla schiena, e Dio non mi stava dicendo nulla! Alla fine, ho gridato da un cuore umile e ho detto: "Dio, voglio sentirti".

Potevo sentire Dio scuotere la testa per i miei atti di sacrificio. All'improvviso mi sono sentito molto sciocco. Dio disse: "Vai a sistemare qualcosa da mangiare. Poi vai nel soggiorno, siediti sulla sedia e rilassati. "Così ho preso un sandwich e mi sono riposato sulla sedia finché non ho iniziato a sentirmi meglio. Sembrava che mangiare e rilassarsi non fossero atti spirituali. Ma quando ho ubbidito a Dio, ha iniziato a parlarmi chiaramente. Disse: "Potresti aver sentito da me in questo modo, in primo luogo."

Dio mi ha insegnato che sta cercando un umile cuore di obbedienza piuttosto che atti di sacrificio o rituali religiosi. I miei sforzi per impressionarlo con rituali che provenivano dal mio ragionamento e dalla mia comprensione non lo commuovono, ma immediatamente reagì quando gli gridai da un cuore obbediente e umile. Per favore, comprendi che non sto dicendo che non dovresti digiunare mentre cerchi Dio. Sto dicendo che è toccato dal tuo atteggiamento del cuore, non da atti religiosi che tu compia nello sforzo di fare impressione su di lui. Guarda sempre Perché fai qualcosa, così come l'atto stesso.

Non puoi fare nulla per guadagnare il favore di Dio. Ti ha già dato la sua grazia immeritata. (Ephesians 2: 8 e 9) A Dio non interessano i rituali che esegui. Lasciatemelo dire ancora una volta! Ciò che muove Dio è un cuore umile e obbediente che crede ciò che la Parola dice di lui.

Credi quello che hai già

Il frutto della tua vita si basa sulla misura in cui credi ciò che hai già. Se hai già avuto fiducia in Dio in un'area della tua vita, puoi scegliere di fidarti di lui con il tuo tutto vita.

Alleno le persone per tutti i tipi di ministero. Uno può essere nel primo livello di allenamento, uno nel quinto livello e un altro nel decimo livello. L'unica differenza tra quella al decimo livello e quella del primo livello è che quella al decimo livello ha scoperto quello che aveva già quando era nel primo livello. Tutti i credenti si trasferiscono in Gesù Cristo quando vengono da lui alla salvezza, ma alcuni di loro non lo fanno Credere loro sono in lui La loro incoerenza e mancanza di conoscenza personale di Gesù Cristo influisce negativamente su ciò in cui credono e sulla loro capacità di maturare.

Credi e ricevi

Sono quello che sono per la grazia di Dio. (1 Corinthians 15: 10) Ho la libertà di essere come Gesù. Ho la libertà di essere un vincitore. Il diavolo cerca ancora di mentirmi, ma è difficile per lui vincere il suo caso perché ho troppe prove (frutto santo) dalla mia parte.

Sai perché convince qualcuno di voi? Perché non hai abbastanza prove per confutarlo. Ti dice una bugia e sai che è una bugia, ma non puoi provarlo con le prove della tua vita. Rivelazione 12: 11 dice, "E lo sconfissero per il sangue dell'Agnello e per la parola della loro testimonianza. . . “. Quando inizi a comportarti come chi sei già e credi a ciò che è stato fatto per te sulla croce, inizierai ad avere la vittoria nella tua vita. Il sangue di Gesù ti purificò e ti rese bianco come la neve. Ti ha reso un figlio di Dio e un erede comune con Gesù Cristo. Ti ha dato il potere di diventare un figlio di Dio. Ti ha dato accesso ai tesori del paradiso per tutto ciò di cui hai bisogno. Ti ha reso un vincitore.

Dovevi credere nel tuo cuore, confessarti con la bocca e pentirti per essere salvato. Anche se non hai avuto fiducia in Dio con tutto il tuo cuore dopo la tua salvezza, puoi scegliere adesso credere a quello che dice. La fede ha fiducia in Dio che è degno di fiducia nel fare ciò che dice che farà. Non piacerai mai a Dio senza fede. (Ebrei 11: 6) Devi fidarti di lui.

Apri il tuo cuore al Signore Gesù e fissa le tue opinioni preconcette su di lui e su ciò che pensi di volere da te. Non è necessario memorizzare più passi delle Scritture o eseguire altre opere religiose per impressionarlo. Invia il tuo cuore al tuo Signore con umiltà. Assicurati che le verità di base che già conosci funzionino per fede nella tua vita e inizi a cercare buoni frutti per apparire. Se non vedi frutti buoni, chiedi al Signore di mostrarti cosa è sbagliato e di fare gli aggiustamenti necessari. Pentiti, abbi fiducia nel Signore con tutto il tuo cuore e inizia ad aspettarti un raccolto!