Estratti del libro

Il primo capitolo di ogni libro

Il regno di Dio ora!

KOG EN 400px

Questo libro ti mostrerà come vivere nel regno di Dio ora. Spiegherà in dettaglio come si può entrare nel regno di Dio e rimanere nel regno di Dio. Parte della tua eredità non è disponibile fino a tardi, ma molte delle promesse di Dio sono ora disponibili. Puoi iniziare a godere di ciò che Dio ti ha fornito ora!

Sommario

Descrizioni del Regno
Capitolo 1 Il regno di Dio 1
Capitolo 2 Il regno dei cieli 10
Capitolo 3 Il regno di Cristo (Il regno millenario di Cristo) 32
Capitolo 4 Il palcoscenico finale del Regno di Dio 52

Vivere nel Regno ora
Capitolo 5 The Kingdom of God Now 59
Capitolo 6 Perché abbiamo bisogno del regno ora? 72
Capitolo 7 Quali sono le condizioni per vivere nel Regno adesso? 78
Capitolo 8 Quali sono alcuni dei vantaggi ora? 89
Capitolo 9 Quali sono alcuni dei vantaggi in futuro? 99
Capitolo 10 Perché il Regno di Dio è stato così difficile da comprendere per alcuni? 114
Capitolo 11 In che modo il nostro nemico, Satana, vede il regno di Dio ora? 128
Capitolo 12 Cosa devo fare per vedere ora il regno di Dio? 143
Capitolo 13 Se abbraccio il regno di Dio ora, in che modo questo influenzerà la mia vita? 150
Capitolo 14 Se rifiuto il regno di Dio ora, in che modo questo influenzerà la mia vita? 155

Il piano di Dio per te
Capitolo 15 Dio ha un piano 161
Capitolo 16 Dio ha un posto per te nel suo piano 169
Capitolo 17 Gesù è l'autore e il finitore del piano di Dio in e per te 176
Capitolo 18 Come si inizia? 184
Capitolo 19 Entrare nel suo regno ora e crescere 187

Regnando con Cristo
Capitolo 20 Qualificarsi per regnare con Cristo 198
Capitolo 21 Godersi Dio che ti mostra come il suo bambino 211
Capitolo 22 Essere parte della soluzione e non parte del problema 218
Capitolo 23 Essere un testimone oculare della distruzione del regno di Satana su questa terra 222
Capitolo 24 Essere un testimone oculare dell'istituzione del Regno di Dio su questa terra (il regno millenario di Cristo) 228

Il regno di Dio ora
Capitolo 25 Il Regno di Dio: un modo più eccellente 233
Capitolo 26 Riepilogo 237
Capitolo 27 Conclusion 246

Introduzione

Molti cristiani sono confusi riguardo al regno di Dio. Ci sono diversi titoli in tutta la Bibbia che si riferiscono al regno di Dio. È chiamato il regno dei cieli (Matteo 3: 2), il regno di Cristo (Efesini 5: 5), il regno di nostro Signore (2 Peter 1: 11), e il suo regno celeste (2 Timothy 4: 18), così come il regno di Dio.

Ci viene detto da Gesù in Matteo 6: 10 per pregare che il regno del Padre sarebbe venuto e la sua volontà sarebbe stata fatta sulla terra come lo è in cielo. Ci viene detto che Gesù regnava sulla terra durante il millennio. Molte scritture si riferiscono al regno di Dio e al suo trono, e Rivelazione 3: 21 dice che i santi siederanno con Gesù sul suo trono proprio mentre si siede sul trono del Padre suo. Rivelazione 11: 15 dice che i regni di questo mondo devono diventare i regni del nostro Signore.

Questi riferimenti possono diventare molto confusi e sorgono molte domande che sembrano portare a ulteriori domande. Satana è l'autore della confusione. Gesù è verità e lo Spirito Santo è stato inviato per condurci in ogni verità. (Giovanni 16: 13) Credo che Dio mi abbia autorizzato a scrivere questo libro con la guida dello Spirito Santo per chiarire la confusione e fermare le menzogne ​​del nemico. Mentre studi questo libro, molte domande avranno una risposta sincera e chiara. Ogni descrizione e dispensazione del regno di Dio sarà chiarita con specifica attenzione data al regno di Dio adesso . Dobbiamo essere preparati a ciò che sta arrivando, ma dobbiamo anche sapere che cosa è a nostra disposizione ora come figli di Dio. Questo libro è stato presentato durante un periodo critico della storia. Non perdere i tempi di Dio! Ora è il momento di prepararsi a far parte del regno di Dio. Ora è il momento di studiare per mostrarti approvato a Dio. (2 Timothy 2: 15)

Capitolo 1

Il Regno di Dio

Nell'esaminare il regno di Dio ora, stiamo per prima cosa a guardare diverse descrizioni del regno di Dio. La prima verità che devi capire è che tutto inizia con nostro Padre, Dio Onnipotente. Il nostro Padre esisteva prima che tutto fosse creato. Tutto ciò che esiste (compresa la creazione) è stato portato alla direzione di nostro Padre, anche se l'effettiva creazione è stata fatta da Gesù. (Giovanni 1: 1-3) Il Figlio è venuto dal Padre. Una volta che ci rendiamo conto che tutto inizia con il Padre e alla fine finisce con il Padre, possiamo ottenere altre verità allineate nella giusta prospettiva. Il Padre ha posto tutto in cielo e in terra sotto l'autorità di Gesù, tranne Dio stesso. (1 Corinthians 15: 27)

A volte, quando leggiamo la Bibbia, prendiamo le cose fuori dal contesto o dimentichiamo di armonizzare tutte le parti della Parola di Dio. Possiamo ottenere una visione distorta delle diverse fasi del regno di Dio e la volontà di Dio che si realizza nell'universo. In questi primi capitoli, descriverò ogni fase del regno di Dio. Tuttavia, lo scopo di questo libro è di portare più comprensione sul regno di Dio adesso e ciò che è disponibile nel tempo in cui viviamo ora.

Il Regno di Dio

Iniziamo con alcune semplici nozioni di base. Dio ha un regno e lui è al comando. Lui governa dal suo trono in cielo. La posizione del trono di Dio è descritta come nella nuova Gerusalemme nel terzo cielo. In 2 Corinthians 12: 2, Paul descrisse un momento in cui fu catturato nel terzo cielo. Egli ha detto: "Conosco un uomo in Cristo che quattordici anni fa - sia nel corpo che fuori dal corpo che non conosco, Dio lo sa - fu catturato nel terzo cielo. "Paul ha continuato a descrivere molte cose che gli sono successe in quel viaggio: alcune delle cose che ha visto erano così grandiose che non poteva nemmeno parlarne.

Nel libro dell'Apocalisse, Giovanni è stato catturato anche nel terzo cielo e ha dato una visione di ciò che verrà. Una delle cose che vide fu la nuova Gerusalemme, che descrisse come una sposa, abbellita e adornata per suo marito. (Rivelazione 21: 2)

Il trono di Dio si trova nella nuova Gerusalemme nel terzo cielo, ma dov'è il terzo paradiso? Il primo paradiso è l'atmosfera intorno alla terra. L'universo, che include il nostro sistema solare e la galassia, costituisce il secondo paradiso. Il terzo cielo e la città di Dio sono da qualche parte oltre il nostro universo. Gli scienziati hanno ora realizzato che il nostro universo è immensamente più grande di quanto pensassimo in origine. Il terzo paradiso è molto lontano!

Un giorno Dio distruggerà i cieli e la terra e ne creerà di nuovi. (Rivelazione 21: 1) Non siamo stati in grado di comprendere come avrebbe potuto farlo. Tuttavia, con la recente scoperta scientifica di buchi neri nello spazio, possiamo almeno vedere la possibilità di come potrebbe essere fatto.

Dobbiamo renderci conto che c'è una meraviglia a Dio che non incontriamo nella nostra camminata cristiana quotidiana. Mentre andiamo in chiesa, nel nostro tempo di preghiera e nei nostri incontri con Dio, possiamo appena intravedere la grandezza di chi è Dio. Ciò è dimostrato dall'atteggiamento che molti cristiani hanno nei suoi confronti. La loro insolenza, arroganza e ribellione sono indizi che non stanno camminando da nessuna parte vicino al suo regno. Se lo fossero, tutti gli atteggiamenti sbagliati sarebbero spariti in un istante. Non ci sarebbe nulla se non tremenda reverenza e paura di Colui che siede sul trono celeste.

Dio si sta avvicinando sempre, perché la sua città è in movimento. (Rivelazione 3: 12b) Dopo il regno millenario di Cristo, arriverà la nuova Gerusalemme. A quel punto, tutti staranno davanti a Dio per dare un resoconto di ciò che hanno fatto in questa vita. (Romani 14: 12) C'è un giorno di giudizio in arrivo. Sarà iniziato dal trono di Dio nel suo regno nella nuova Gerusalemme. Giudicherà ognuno di noi e poi distruggerà i cieli e la terra. Verranno creati nuovi cieli e una nuova terra. Tutto questo sarà autorizzato dal regno di Dio e dal trono di Dio nella nuova Gerusalemme. (Rivelazione 20: 7-21: 1)

La nuova Gerusalemme

In Revelation 21: 10-22: 2, John è stato catturato fino al cielo e ha mostrato questa città. "Poi, nello Spirito, mi portò via su una montagna vasta e maestosa e mi mostrò la santa (santificata, consacrata) città di Gerusalemme che scendeva dal cielo da Dio, rivestita della gloria di Dio [in tutto il suo splendore e splendore]. la sua lucentezza ricordava un gioiello raro e prezioso, come il diaspro, che brillava chiaro come il cristallo: aveva un muro massiccio e alto con dodici porte [grandi] e alle porte [erano disposte] dodici angeli e [sui cancelli Furono scritti i nomi delle dodici tribù dei figli d'Israele: sul lato est tre porte, sul lato nord tre porte, sul lato sud tre porte e sul lato ovest tre porte.

E il muro della città aveva dodici fondamenta, e su di esse i dodici nomi dei dodici apostoli dell'Agnello. E colui che mi parlò aveva una canna da misurare d'oro per misurare la città e le sue porte e il suo muro. La città si trova in una piazza, la cui lunghezza è uguale alla sua larghezza. E misurò la città con i suoi stadi 12,000 (circa miglia 1,500); la sua lunghezza, larghezza e altezza sono le stesse. Misurò anche il suo muro - cubiti 144 (circa metri 72) con la misura di un uomo [di un cubito dal suo gomito alla sua terza punta], che è [la misura] dell'angelo. Il muro era costruito di diaspro, mentre la città era di oro puro, trasparente e trasparente come il vetro.

Le fondamenta [pietre] del muro della città sono state decorate con tutte le pietre preziose. La prima fondazione [pietra] era diaspro, il secondo zaffiro, il terzo calcedonio (o agata bianca), il quarto smeraldo, Il quinto onice, il sesto sardo, il settimo crisolito, l'ottavo berillo, il nono topazio, il decimo crisoprasio, l'undicesimo jacinto, la dodicesima ametista. E le dodici porte erano dodici perle, ciascuna porta separata costruita da una solida perla. E la strada principale (la strada principale) della città era d'oro puro e traslucido come il vetro. Non vidi nessun tempio in città, perché il Signore Dio Onnipotente [Sé stesso] e l'Agnello [Sé stesso] sono il suo tempio. E la città non ha bisogno del sole né della luna per illuminarla, perché lo splendore e la radiosità (la gloria) di Dio lo illuminano, e l'Agnello è la sua lampada.

Le nazioni cammineranno alla sua luce e i governanti ei capi della terra porteranno in esso la loro gloria. E le sue porte non saranno mai chiuse di giorno, e non ci sarà notte lì. Porteranno la gloria (lo splendore e la maestà) e l'onore delle nazioni in esso. Ma nulla che contamina o profana o non è lavato entrerà mai in esso, né chi commette abominazioni (cose impure, detestabili, moralmente ripugnanti) o pratica falsità, ma solo coloro i cui nomi sono registrati nel Libro della Vita dell'Agnello.

Poi mi ha mostrato il fiume le cui acque danno vita, scintillante come il cristallo, che esce dal trono di Dio e dell'Agnello attraverso il centro della città; inoltre, su entrambi i lati del fiume c'era l'albero della vita con le sue dodici varietà di frutta, che rendevano ogni mese il suo raccolto fresco; e le foglie dell'albero erano per la guarigione e la restaurazione delle nazioni ".

Questo passaggio ti dà una descrizione della città e della sua straordinaria struttura. È so incredibile, potremmo davvero dubitare che potrebbe essere vero. Questa città ha una larghezza e larghezza pari a 1,500 miglia quadrate. La misura che è la più difficile da comprendere è la sua altezza, perché è anche 1,500 miglia alta! Quindi vedi, stiamo parlando di a Enorme città. Le sue pareti sono fatte di puro diamante (diaspro). Questo è un sacco di diamanti se si considera che il perimetro della città è 6,000 miles! Questa città ha solo tre ingressi per lato e le porte sono fatte di un'unica perla ciascuna. Devono essere porte molto piccole o perle molto grandi! Le strade sono lastricate di oro puro, così puro da essere traslucido. È difficile da immaginare per la maggior parte di noi.

Rivelazione 4: 1-11, "Dopo ciò ho guardato ed ecco una porta aperta in cielo! E la prima voce che avevo sentito rivolgermi come [la chiamata di] una tromba di guerra disse: Vieni qui, e ti mostrerò che cosa deve aver luogo In un attimo sono entrato sotto il potere dello Spirito Santo ed ecco, un trono stava in cielo, con uno seduto sul trono! E colui che sedeva lì apparve come [la lucentezza cristallina di] diaspro e [il fuoco ] sardius, e circondando il trono c'era un alone che sembrava [un arcobaleno di] smeraldo: altri ventiquattro troni circondavano il trono, e seduti su questi troni c'erano ventiquattro anziani (i membri del celeste Sinedrio), schierati in abiti bianchi, con corone d'oro sulle loro teste: dal trono uscivano lampi di fulmini, rombi e tuoni, e davanti al trono bruciavano sette torce ardenti, che sono i sette Spiriti di Dio [il sette volte Spirito Santo];

E davanti al trono c'era anche quello che sembrava un mare trasparente e cristallino, come se fosse di cristallo. E attorno al trono, al centro su ciascun lato del trono, c'erano quattro creature viventi (quelle, esseri) che erano pieni di occhi davanti e dietro [con intelligenza di ciò che è prima e sul retro di loro]. La prima creatura vivente (uno, l'essere) era come un leone, la seconda creatura vivente come un bue, la terza creatura vivente aveva il volto di un uomo, e la quarta creatura vivente [era] come un'aquila volante. E le quattro creature viventi, individualmente con sei ali, erano piene di occhi dappertutto e all'interno [sotto le loro ali]; e giorno e notte non smettono mai di dire: Santo, santo, santo è il Signore Dio Onnipotente (Onnipotente), Chi era e Chi è e chi deve venire.

E ogni volta che le creature viventi offrono gloria, onore e ringraziamento a Colui che siede sul trono, che vive per sempre e per sempre (attraverso l'eternità delle eternità), i ventiquattro anziani (i membri del celeste Sinedrio) cadono prostrati davanti a lui Chi è seduto sul trono e adorano Colui che vive per sempre; e gettano giù le loro corone davanti al trono, gridando, Degno sei Tu, nostro Signore e Dio, per ricevere la gloria e l'onore e il dominio, poiché hai creato tutte le cose; per tua volontà furono [creati] e furono creati ".

Gesù, il Figlio di Dio

Il capitolo 1 di Ebrei ci aiuta a capire il posto del Figlio nel regno di suo Padre. C'è un ordine all'interno della Trinità. Regnare nel regno di nostro Padre è il suo Figlio primogenito. Il Figlio fu generato dal Padre. (Giovanni 3: 16) Anche se Gesù è il Figlio di Dio, è sempre stato con il Padre. Gesù ha creato tutto tranne se stesso. (Giovanni 1: 1-3) Tutto il creato è nato dall'iniziativa del Padre.

Gesù doveva incontrare certe condizioni per raggiungere la sua posizione nel regno del Padre. Duemila anni fa, Gesù venne sulla terra e prese la forma dell'uomo. Ha preso tutti i peccati del mondo su se stesso e ha pagato il prezzo di quei peccati sulla croce. È stato fatto maledizione per noi. (Galati 3: 13) Lo ha fatto per redimerci a Dio Padre. In questo modo, ha guadagnato un posto d'onore oltre a quello che già possedeva, e lo era molto onorato dall'inizio.

Ebrei 1: 1-14, " In molte rivelazioni separate [ciascuna delle quali indicava una parte della Verità] e in modi diversi, Dio parlava dei vecchi ai [nostri] antenati nei e dai profeti, [Ma] nell'ultimo di questi giorni ci ha parlato in [la persona di un] Figlio, che ha nominato Erede e legittimo proprietario di tutte le cose, anche da e attraverso Colui che ha creato i mondi e le distanze dello spazio e le epoche del tempo [Ha fatto, prodotto, costruito, operato e organizzato loro in ordine]. Egli è l'unica espressione della gloria di Dio [l'essere di Luce, l'emanazione o la radianza del divino], ed è l'impronta perfetta e l'immagine della natura [di Dio], che sostiene e mantiene, guida e spinge il universo dalla Sua potente parola di potere. Quando Egli, offrendo Sé stesso, compì la nostra purificazione dei peccati e la liberazione dalla colpa, si sedette alla destra della divina Maestà in alto,

[Prendendo posizione e grado in base al quale] Lui stesso divenne tanto superiore agli angeli quanto il glorioso Nome (titolo) che Egli ha ereditato è diverso e più eccellente del loro. Per quale degli angeli [Dio] ha mai detto: Tu sei il mio Figlio, oggi ti ho generato [ti ho stabilito in una relazione ufficiale di Figliolanza, con dignità regale]? E ancora, sarò per Lui un Padre, e Lui sarà per Me un Figlio? Inoltre, quando porta di nuovo il Figlio primogenito nel mondo abitabile, dice: Lascia che tutti gli angeli di Dio Lo adorino. Riferendosi agli angeli dice: [Dio] che fa spirare i suoi angeli e le sue serve minacciose fiamme di fuoco;

Ma riguardo al Figlio, gli dice: Il tuo trono, o Dio, è per sempre e per sempre (nei secoli dei secoli), e lo scettro del tuo regno è uno scettro di giustizia assoluta (di giustizia e rettitudine). Hai amato la giustizia [Ti sei dilettato nell'integrità, nella virtù e nella rettitudine nello scopo, nel pensiero e nell'azione] e hai odiato l'illegalità (ingiustizia e iniquità). Perciò Dio, [tuo] Dio (la Divinità), ti ha unto con olio di gioia esultante e letizia al di sopra e al di là dei tuoi compagni. E [oltre], Tu, Signore, hai posto il fondamento della terra nel principio, ei cieli sono le opere delle tue mani. Periranno, ma tu rimani e continui permanentemente; invecchieranno tutti e si consumeranno come un vestito. Come un mantello [lanciato su se stessi] Li arrotolerai e saranno sostituiti da altri. Ma tu rimani lo stesso, e i tuoi anni non finiranno mai e non falliranno. Inoltre, a quale degli angeli ha mai detto, siedi alla mia destra [associato a me nella mia dignità regale] fino a farmi i tuoi nemici uno sgabello per i tuoi piedi? Gli angeli non sono tutti spiriti ministeriali (servi) inviati nel servizio [di Dio per l'assistenza] di coloro che devono ereditare la salvezza? "

Perché Gesù era disposto a purificare i nostri peccati, disse Dio, "... siediti alla mia destra nel mio trono finché io non ponga i tuoi nemici al tuo sgabello dei piedi". Atti 7: 49a (KJV) dice, "Il cielo è il mio trono e la terra è il mio sgabello"Quando Gesù ritorna, il Padre farà di tutti i nemici di Gesù il suo sgabello per i piedi e li metterà sotto di lui. Avrà la sola autorità di reprimere ogni ribellione, distruggere tutti i suoi nemici e stabilire il suo trono su questa terra per regnare per mille anni Abbiamo l'opportunità di sedere con Gesù sul suo trono e regnare con Lui. Questo è un posto d'onore così come ha un posto d'onore alla destra del Padre. Il Padre ha consegnato ogni autorità a suo Figlio, ma Dio non si è ritirato e si è dimesso dal suo trono di autorità.

Come ho detto prima, tutto inizia con il Padre. Quando il trono di Gesù è stabilito su questa terra e noi siamo seduti con lui su quel trono, il trono del Padre sarà ancora nella nuova Gerusalemme. Durante il millennio, ogni autorità verrà da Gesù e faremo esattamente ciò che vuole. L'autorità di Gesù viene dal Padre e tutto ciò che fa sarà esattamente come il Padre vuole che sia fatto.

In Matteo 6: 10 (KJV) Gesù stava insegnando ai discepoli a pregare. Egli ha detto: "Venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà in terra, come è nei cieli". Gesù stava dicendo ai discepoli di pregare affinché il regno del Padre venisse e la sua volontà fosse compiuta in questa terra come è in cielo. Il Padre non verrà mai sulla terra come lo conosciamo per governare e regnare, quindi perché Gesù ci sta dicendo di pregare questa preghiera? Stiamo pregando il Padre, ma non viene su questa terra. Invece manderà suo figlio. Il regno di Cristo sarà stabilito, ma è ancora il regno di Dio. Ancora una volta, il Padre ha posto tutte le cose in cielo e in terra sotto il suo Figlio, con la sola eccezione del Padre stesso. (1 Corinthians 15: 27) Tutto ciò che fa Gesù è fatto per soddisfare la volontà di suo Padre.

In John 14: 8 e 9, Philip ha chiesto a Gesù di mostrare loro il Padre. Gesù non era arrogante quando disse loro: "... Sono stato con tutti voi per così tanto tempo e non mi riconosci e mi conosci ancora, Filippo? Chiunque Mi ha visto ha visto il Padre. Come puoi dire allora, mostraci il Padre? "

Gesù disse anche in Giovanni 5: 30, "Sono in grado di non fare nulla da me stesso [indipendentemente, di mia iniziativa - ma solo come mi è stato insegnato da Dio e quando ricevo i suoi ordini]. Anche se ascolto, giudico [decido come sono stato invitato a decidere. Come la voce viene a Me, così io do una decisione], e il mio giudizio è giusto (giusto, giusto), perché non cerco né consulta la mia volontà [non ho alcun desiderio di fare ciò che è gradito a Me stesso, il Mio scopo, il Mio scopo] ma solo la volontà e il piacere del Padre che Mi ha mandato. "

Ci viene detto di essere imitatori di Gesù, proprio come Gesù è un imitatore del Padre. Quando cerchiamo Dio per la direzione e ci parla con correzione, esortazione e rivelazione, il suo obiettivo è quello di renderci come il suo Figlio primogenito. Non abbiamo la capacità in questa vita di raggiungere la pienezza della misura della statura di Cristo. È un lavoro in corso, ma le cose vecchie dovrebbero passare e tutte le cose dovrebbero diventare nuove, così possiamo essere come Cristo. (2 Corinthians 5: 17)

È imperativo che inizi a capire la grandezza di chi sei nel regno di Dio così come la bellezza del regno stesso. Il regno di Dio non è come i regni di questo mondo. Passeranno, ma il regno di Dio durerà per sempre.